Skincare routine: consigli per la notte

Oggi parliamo di skincare routine, ovvero di tutto ciò con cui prepariamo la nostra pelle ad affrontare il giorno, o la notte, davanti a noi.
E cominciamo proprio dalla routine serale, importante in quanto di notte, circa tra mezzanotte e le quattro di mattina, avviene il processo di rigenerazione cellulare, ovvero la nostra pelle “si ripara” dai danni subiti nel corso della giornata, e rimpiazza almeno in parte le cellule morte.
Per questo è fondamentale usare i prodotti giusti ogni sera, per darle la giusta pulizia e la corretta idratazione, aiutandola a rigenerarsi.

Ecco la mia routine in una bella “foto di gruppo”:

Skincare routine_1

Innanzitutto un buon detergente, che deve essere pensato per il vostro tipo di pelle.

Skincare routine_2

Io ho la pelle mista, e in questo periodo mi trovo molto bene con “Daily Purifying Cleanser” di Yes To Tomatoes, che è naturale al 96%, non è quasi schiumoso, e lascia la pelle fresca e pulita a fondo.

Skincare routine_3

A seguire, più per ragioni “affettive” che non per la sua concreta efficacia, uso l’ “Acqua alle Rose” di Manetti & Roberts, uno dei loro prodotti icona: è un buon tonico ma oggettivamente, il suo punto di forza è il profumo. A dir poco paradisiaco.

Ci sono cresciuta, con questo profumo: a casa delle mie due nonne non mancava mai questa bottiglia blu, e quindi diciamo che è un piccolo rituale che condivido con mia mamma più per tradizione famigliare che altro.

Skincare routine_4

Di sera potenzio il siero che uso al mattino con “Midnight Recovery Concentrate” di Kiehl’s, che applico così: tre gocce sul palmo della mano, lo scaldo tra le mani e poi tampono il viso leggermente nella sua interezza. Subito dopo stendo il siero, che è quello della linea “Polyphenol [C15]” di Caudalìe. Lo uso due volte al giorno e mi piace davvero molto.

Leggero, fresco, anche se è un prodotto antiossidante e antiage si accorda benissimo alla mia pelle mista, senza darmi problemi di alcun tipo.

Skincare routine_5

Dopo il siero, uso la crema occhi della stessa linea, anche questa sia di sera che di mattina. Più leggera di “Creamy Eye Treatment” di Kiehl’s che usavo prima, ma idrata l’area alla perfezione, non unge ed è un’ottima preparazione al trucco.

Infine, la crema viso. E sto provando questa novità Kiehl’s, in arrivo a Giugno, per pelli miste e oleose. Una crema-gel, molto fresca, che però pur essendo leggera idrata a fondo il viso.

Tant’è che al mattino non mi trovo la pelle lucidissima, ma la trovo morbida e quasi opaca.

Fantastico. Consigliatissima a chi soffre di lucidità nella zona T, sia come crema da notte che come crema da giorno.

So che è strano vedere nella stessa routine prodotti purificanti, un olio e un siero antiage, ma dopo tanti aggiustamenti ho trovato la combinazione perfetta per me, per il mio tipo di pelle e per la mia età.

Non abbiate mai paura di mischiare marchi e linee diverse, perché la pelle di ognuna di noi è differente, e quindi andate a comporre il vostro puzzle scegliendo di volta in volta il pezzo più adatto.

Spero vi sia utile, e a presto con un nuovo post!

The following two tabs change content below.
Elisa Impiduglia
Elisa è una studentessa di Lettere Moderne, divoratrice instancabile di libri e di sushi, collezionista di scarpe a livello quasi maniacale (quando sono troppe?...mai?!) e soprattutto appassionata di cosmesi fin dall'infanzia, quando mettersi il rossetto della zia era il massimo del divertimento dopo un pomeriggio passato a travestirsi. Da questa passione (oltre ad una discreta collezione di makeup) è nato un blog, "Devilishly Stylish".
Elisa Impiduglia

Ultimi post di Elisa Impiduglia (vedi tutti)